L'associazione culturale Savin è stata costituita "ex novo" nella forma attuale, nel giugno del 2006, anche se la prima costituzione del "Gruppo culturale Savin" che la precedeva risale all'anno 1981. Da allora l'Associazione persegue lo scopo di valorizzare, diffondere e sostenere la cultura sotto svariate forme, promuovendo mostre, incontri, convegni, pubblicazioni, film e dibattiti.


In primo piano
Il Giornale di Sangiacomo Numero 71 - Estate 2017 É uscito un nuovo numero del Giornale di Sangiacomo, con tutte le novit√† del territorio, articoli ed eventi.
Clicca qui per scaricare la versione digitale.

Nuova veste per il sito nobru.it

É stato il primo sito internet a portare in rete notizie di Sangiacomo d del territorio circostante, ormai quindici anni fa. In un mondo che scorre rapido e cambia alla velocità della lu...


Progetti Progetti Progetti La quercia del Myr Concorso letterario

La mente è quella dell'associazione culturale"Savin", attiva a Roburent fin dagli anni Ottanta; le braccia, o meglio, le tastiere sono quelle dei talenti letterari d'Italia, più o meno giovani, che si contenderanno la vittoria del concorso letterario "La quercia del Myr", che si concluderà a settembre. La Quercia del Myr è il titolo di un romanzo per ragazzi che venne scritto esattamente 60 anni fa da Severino Armando Bellino e finora mai pubblicato. Il romanzo venne premiato a un concorso di letteratura per ragazzi, ma non trovò mai un editore. Severino Armando Bellino, roburentese, dopo un periodo trascorso in America Latina, tornò in Italia e dedicò la propria vita allo studio e all'insegnamento come maestro elementare. La sua passione per la storia locale lo portò a scrivere interessanti testi scaturiti dalla sua ricerca in vari archivi storici e il suo metodo di insegnamento, coinvolgente e amplificativo rispetto ai programmi canonici, è rimasto come esperienza positiva nel ricordo dei suoi innumerevoli allievi. L'associazione culturale "Savin", nata e cresciuta a Roburent, ha ritenuto importante dedicare il concorso a questa importante figura.

(Nelle foto Massimo Carlotto e Semsa Gezgin, padrino e madrina del Concorso)

 




Il concorso è aperto a tutti gli autori italiani e stranieri e si articola in tre differenti sezioni: "racconto inedito a tema libero in lingua italiana", "romanzo giallo inedito ad ambientazione piemontese", "romanzo edito in lingua italiana".
Inoltre, per i giovani fino ai 18 anni, è stata istituita una categoria speciale, quella del racconto a tema libero.
Chi domanda agli organizzatori da dove sia nata l'ispirazione per dare vita al concorso e come intendono differenziarlo dagli altri contest, riceve la seguente risposta: "Di concorsi letterari in Italia ce ne sono molti, tuttavia era nostra intenzione, e ambizione, quella di far emergere in modo evidente il nostro concorso dalla mischia. Spesso infatti molti concorsi, a nostro giudizio, non sono altro che specchietti per le allodole e il nostro desiderio era uscire da questo tipo di logica per proporre un concorso che si distinguesse per serietà e per la qualità della giuria e che serva davvero a promuovere la scrittura. Il concorso vuole valorizzare la cultura dello scrivere e della lettura e incentivare queste pratiche virtuose; in seconda battuta, vorremmo contribuire alla scoperta di nuovi talenti e invitare gli autori a credere in se stessi e nel loro lavoro, riconoscendo e premiando l'attività di coloro che si dedicano a trasmettere i contenuti della loro fantasia in forma di opera letteraria". "La quercia del Myr" coinvolgerà ampiamente il territorio, in quanto si avvarrà della collaborazione di moltissime associazioni culturali piemontesi e liguri al fine di creare il gruppo di lettori che esaminerà le opere.

"Non solo", aggiunge l'Associazione Savin "La stessa giuria sarà espressione di questi circoli e associazioni, ognuna delle quali esprimerà un membro per la giuria di esperti. Inoltre la premiazione avrà un "padrino" e una "madrina" d'eccezione: il più grande giallista italiano del momento, Massimo Carlotto, e la traduttrice del Premio Nobel Orhan Pamuk, Semsa Gezgin".

Qui trovate il link alla pagina Facebook del Concorso


Pubblicato il 31/07/2017 da Bruno


Contattaci
CHIUDI
Contattaci



Inviaci una mail